Le 5 fasi dell'herpes labiale

La comparsa di una recidiva dell’herpes labiale è generalmente identificabile con una progressione caratteristica. Il virus (Herpes simplex di tipo 1), che si nasconde stabilmente nel nostro corpo dopo essere stato contratto la prima volta, riattivandosi, dà luogo a una catena di sintomi facilmente riconoscibili della durata di circa 2-3 settimane.

HERPES LABIALE: FASE 1

In questa fase, detta prodromica, il virus inizia a replicarsi nella pelle, più comunemente sul labbro inferiore o su quello superiore, dando una sensazione localizzata di tensione, formicolio e pulsazione. Con il passare del tempo, generalmente da poche ore a un giorno, è possibile avvertire un senso di pizzicore (che qualcuno definisce “punture di spillo” sulle labbra) o bruciore, calore e talvolta di dolore. Gli individui che hanno contratto il virus dell’herpes rimangono contagiosi anche quando non presentano sintomi. Tuttavia, è vero che in questa fase iniziale, che dura circa 2 giorni, la regione interessata dalla recidiva risulta già più infettiva. Qualora fosse la prima comparsa di recidiva di herpes labiale in assoluto, è frequente che questa fase sia accompagnata da leggera febbre, gonfiore dei linfonodi e da una sensazione generale di malessere.

HERPES LABIALE: FASE 2

In questo secondo stadio la zona delle labbra interessata dall’herpes passa dallo stato di gonfiore e sensazione di avere un piccola “sfera” sotto la pelle, alla comparsa di minuscole macchie rosse che, via via, si ingrandiscono riempiendosi di un liquido giallo traslucido fino a formare delle piccole vescicole disposte a grappolo. Queste bollicine delle labbra possono raggiungere generalmente dimensioni che vanno dai 2 ai 5 mm. Durante la fase 2, che può durare dai 2 ai 3 giorni, il picco di contagiosità dell’herpes aumenta considerevolmente.

HERPES LABIALE: FASE 3

La fase 3, detta ulcerosa, è quella più dolorosa in assoluto perché le pustole tendono a scoppiare scoprendo la pelle infiammata sottostante e rilasciando il liquido (estremamente infettivo) al loro interno. La rottura delle bollicine dà luogo a un’unica grande lesione da herpes di colore rosso che spesso rende complicate alcune attività quotidiane come bere, lavarsi i denti o semplicemente sorridere.

HERPES LABIALE: FASE 4

È durante questo passaggio che la recidiva dell’herpes inizia naturalmente a guarire. Dapprima si forma una sottile pellicola sopra l’ulcera scoperta che poi si indurisce in una crosticina più dura. Sotto questa protezione la pelle comincia a riformarsi. La presenza della crosta, tuttavia, causa notevoli fastidi come forte senso di prurito e di secchezza e, non essendo elastica, tende a rompersi mentre si parla o si sorride causando piccole ferite sanguinanti e acuendo il senso di prurito. Questo stadio di solito è il più lungo, e il meno contagioso, e va dai 3 ai 4 giorni.

HERPES LABIALE: FASE 5

Questa fase è quella che conduce alla conclusione della recidiva e culmina nella caduta della crosta. Se il processo di caduta avviene in modo naturale non dovrebbero rimanere cicatrici sulla pelle. Tuttavia, spesso, molte persone infette non resistono all’impulso di togliere forzatamente la crosticina prima del tempo lesionando la pelle e aumentando il rischio che vi rimangano cicatrici a ricordo dell’ultima recidiva da herpes labiale.