L'herpes labiale e il bacio: si può evitare la trasmissione?

Questa tipologia di herpes, come suggerisce chiaramente il suo nome, ha come principale area di comparsa dei sintomi, appunto, le labbra. La causa dell’insorgenza delle fastidiose bollicine a grappolo che lo caratterizzano è il virus herpes simplex di tipo 1. Si tratta di un agente patogeno in grado di innestarsi stabilmente nell’ospite che infetta, già dopo il primo contagio. Per questo motivo non esiste un momento in cui le persone che hanno contratto il virus non siano veramente infettive, anche se non manifestano alcun sintomo. L’infettività, tuttavia, aumenta in caso di recidiva, quando un abbassamento delle difese immunitarie causa una riattivazione del virus nascosto e dormiente fino a quel momento. È interessante considerare però che esistono molti inconsapevoli tra i contagiati da questo virus, e che solo la minoranza, infatti, sperimenta ripetuti episodi recidivanti nel corso della vita.

BACI SULLA BOCCA E HERPES LABIALE

Dato che il virus dell’herpes labialis si trasmette attraverso le secrezioni delle persone contagiate, compresa la saliva, è chiaro che il bacio sulla bocca è un veicolo privilegiato. Le probabilità di contrarre l’infezione aumentano molto quando è in corso una recidiva dell’herpes anche negli stadi iniziali o finali e, specialmente, nel pieno dello stato bolloso attraverso il siero contenuto nelle vescicole. I baci sulla bocca o sulle mucose, specialmente quelle genitali, vanno dunque evitati il più possibile quando si ha l’herpes per il bene del nostro partner. Sebbene la presenza di un ostacolo “fisico” possa sembrare bloccante nei confronti della trasmissione del virus, nemmeno l’utilizzo di cerottini e patch è in grado di proteggere completamente il nostro partner dalla trasmissione per contatto.

BACIO SULLA GUANCIA E HERPES LABIALE

Fermo restando che il contatto con le persone infette dall’herpes labiale, specialmente quando è in atto una recidiva, è il modo attraverso cui il virus si trasmette, bisogna comunque considerare che non tutta la pelle del nostro corpo è uguale. Le labbra, infatti, sono costituite da cute molto delicata e per questo più soggetta a locali abbassamenti delle difese immunitarie, dovuti, ad esempio, all’azione del sole o alla carenza di idratazione, che possono lasciare spazio alla replicazione del virus. È più difficile per il virus superare le difese naturali del resto della pelle del corpo a meno che la cute non sia lesa, anche impercettibilmente. Così come per i baci sulla bocca, in caso di recidiva dell’herpes è bene evitare il contatto diretto delle lesioni con la pelle altrui e lavarsi bene le mani, usando qualche cautela in più non si può eliminare la possibilità di contagio ma certo ridurne l’opportunità.

14/06/2015