Herpes labiale: cure naturali e credenze popolari

Sull’herpes labiale o “febbre del labbro” si sprecano le leggende popolari e le credenze. È possibile prevenire la comparsa di recidive proteggendosi da alcuni fattori che ne favoriscono la comparsa, come il sole e la disidratazione, e intervenire per diminuire la durata degli episodi acuti attraverso prodotti antivirali.

L’HERPES LABIALE VIENE SOLO QUANDO SI HA LA FEBBRE, L’INFLUENZA O IL RAFFREDDORE: NO

Questa è una delle credenze popolari più diffuse poiché spesso le recidive dell’herpes labiale si presentano in concomitanza di altri malanni di stagione. Le recidive dell’herpes labiale sono favorite dall’abbassamento delle difese immunitarie , per questo spesso fanno la loro comparsa quando l’organismo è impegnato a combattere altre infezioni. Tuttavia, vi sono altre condizioni, come, ad esempio, l’esposizione ai raggi UV o lo stress psico-fisico, che possono favorire la comparsa dei sintomi dell’herpes. Ecco alcuni rimedi naturali e leggende da sfatare o confermare:

SPALMARE SULLA LESIONE MIELE, YOGHURT, OLIO, LIMONE O ACETO FA PASSARE L’HERPES: NO

Le cosiddette cure naturali per l’herpes spesso si basano su fondamenti scientifici attendibili relativamente alle proprietà di alcune sostanze. Non è detto però che la presenza di componenti virtuosi sia sufficiente, o per motivi quantitativi (non ce n’è abbastanza da avere effetto) o per motivi pratici (il loro utilizzo ha punti di demerito), a renderli efficaci nel promuovere la remissione di un episodio acuto di herpes labiale. Miele, yogurt, olio, limone e aceto contengono effettivamente componenti emollienti, antibatterici o antisettici, tuttavia, al momento, non esistono dati attendibili sulla loro capacità di alleviare i sintomi delle recidive dell’herpes labiale. Inoltre, l’applicazione di queste sostanze potrebbe causare la rottura delle vescicole e il trasporto del liquido contenuto, molto infettivo, in altre parti del viso.

QUANDO COMPARE L’HERPES SULLE LABBRA MEGLIO EVITARE IL CIOCCOLATO: NI

Il cioccolato, così come la frutta secca, le uova, la birra, le bevande aromatizzate alla cola e molti altri alimenti, contiene una quantità apprezzabile di arginina che potrebbe essere coinvolta nella dinamica di replicazione del virus. La sua riduzione, in teoria, potrebbe quindi sfavorire la comparsa di recidive. Non vi sono al momento evidenze scientificamente rilevanti che facciano coincidere la sospensione dell’assunzione di tali alimenti con l’accelerazione del processo di guarigione delle lesioni. In generale, è bene ricordare che il mantenimento di una dieta corretta e ricca di frutta e verdura favorisce l’equilibrio dell’organismo e delle sue difese immunitarie, il cui abbassamento costituisce una delle principali cause recidivanti del virus dell’herpes labiale.

L’HERPES VIENE ANCHE A CAUSA DEL SOLE: SÌ

Le radiazioni UV sono certamente una delle principali cause dell’herpes labiale poiché hanno noti effetti nocivi sulla pelle, in particolare quella delicata delle labbra. È bene perciò che le persone soggette a frequenti recidive imparino a proteggere le labbra dal sole in ogni caso di esposizione.